Gli studenti delle classi dell’ultimo anno dei sei licei dell’Istituto di Istruzione Superiore “Pomponio Leto” di Teggiano ospiti, per l’intera giornata di ieri, presso il Museo dello Sbarco a Salerno in occasione della Giornata della Memoria. Una giornata indimenticabile resa ancora più speciale dagli interventi  di Eduardo Scotti e di Antonio Palo e dalla visione di film e documentari che hanno toccato le corde  dei giovani allievi dell’Istituto di Istruzione Superiore di Teggiano che sono entrati direttamente in contatto con un periodo della storia recente con testimonianze e reperti che contribuiscono, in maniera diretta, a rendere viva la memoria.

Una giornata, quella di ieri, che ha visto, inoltre, tutti gli altri studenti del “Pomponio Leto” impegnati nella visione di film e documentari all’interno delle rispettive classi e nella Biblioteca d’Istituto, con analisi ed approfondimenti sullo sterminio degli oltre sei milioni di ebrei che fu anche sterminio di migliaia e migliaia di omosessuali, rom, comunisti, socialisti, antinazisti e diversamente abili. La Giornata della Memoria al “Pomponio Leto” era stata ampiamente preparata dai docenti  nella giornata di sabato, con la collaborazione di un nipote di un militare internato nei campi di concentramento tedeschi, l’ingegnere Pietrangelo D’Elia, alla cui memoria il 4 novembre scorso il Prefetto di Salerno ha conferito la medaglia d’onore.

– redazione –


 

Commenti chiusi