Questa mattina, in occasione della memoria della Beata Vergine di Lourdes, il Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro, S.E.Mons. Antonio De Luca, ha presieduto la Celebrazione Eucaristica nella Cappella dell‘ospedale “Luigi Curto” di Polla.

Istituita nel 1992, la ricorrenza fu voluta da Papa Giovanni Paolo II. Dopo 28 anni la Giornata continua ad essere celebrata e a diffondere messaggi di speranza e amore. Al significato cristiano della sofferenza Wojtyla aveva dedicato l’enciclica Salvifici doloris, firmata l’11 febbraio del 1984, memoria della Madonna di Lourdes.

Il Vescovo, nell’omelia, si è soffermato sulla necessità di liberarsi da un’osservanza esteriore ribadendo la necessità di andare al cuore della nostra fede e spiritualità.

Il tema della Giornata di quest’anno è dato dal versetto del Vangelo di Matteo “Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro”.

“Riconosci Dio al di sopra di tutto ed impara ad educare il desiderio – le parole di Padre Antonio –  Il nuovo umanesimo è annuncio di redenzione ed è aperto al trascendente. Il Vangelo si pone accanto ai poveri, agli ultimi, agli affaticati, ai ammalati”.

– Claudia Monaco –

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*