Non tarda ad arrivare la replica del direttore generale dell’Asl di Salerno, Antonio Squillante, al primo cittadino di Gioi, Andrea Salati, che ieri aveva manifestato il suo dissenso in merito alla riduzione del servizio di emergenza-urgenza del Saut cittadino.

“Ci è stato comunicato, a firma del direttore generale del Asl Salerno, Antonio Squillante – scriveva ieri Salati – che dal 1° luglio il servizio è ridimensionato. Dalle 8 alle 20 a Gioi sarà presente il medico, mentre la notte ci sarà solo un’ambulanza con infermiere. Con questo provvedimento ci viene detto che i cittadini Gioi e del Cilento interno si possono ammalare solo di giorno o comunque entro le 20”, aveva provocatoriamente concluso. Oggi la replica di Squillante, a mezzo di un comunicato diffuso agli organi di stampa. “Tale riorganizzazionesostiene il direttore generalepotrà garantire a pieno la domanda da parte dell’utenza presso questa stazione dell’Emergenza territoriale dove si è registrata, nei primi 4 mesi del 2014, una media di interventi di 1,01 al giorno e di 0,04 all’ora”. Un’affluenza scarsa, in sintesi, alla base del provvedimento di ridimensionamento disposto dal direttore generale dell’Asl Salerno Squillante.

– redazione –


  •  Articolo correlato

10/06/2014 – Gioi: Ridimensionamento servizio Saut. Il sindaco chiede incontro urgente con sub commissario Morlacco


 

Commenti chiusi