Dopo sei lunghi mesi lo Sporting Sala Consilina si ritrova nuovamente per iniziare si spera senza interruzioni. Si riparte con la preparazione che vedrà il team salese ai nastri di partenza della serie B. Tanti i volti nuovi che si sono ritrovati nell’impianto del Pala Cappuccini, nuova casa dello Sporting, e così hanno cominciato a correre e sudare agli ordini del riconfermato tecnico Darci Foletto.

E’ stata l’occasione per vedere all’opera i vari Ortega, Brunelli, Morgade, Palombizio, Carducci e Egea, oltre ai riconfermati Gallon, Vavà, Tutilo e la truppa di calcettisti locali, dai due portieri Pacifico e Cafaro, ai vari Trezza, D’Alto, Imparato, a cui si sono aggregati 4 promettenti juniores guidati da Domenico Rosciano. Si tratta del portiere Santoro, di Ametrano, D’Arco e Calicchio.

Un roster di tutto rispetto che, nelle intenzioni dei dirigenti, con in testa il patron Giuseppe Detta, il ds Daniele Campanelli e il main sponsor Pasquale Lamura (DFL), deve recitare un ruolo da protagonista nel girone F della cadetteria con team del Lazio e della Basilicata. In questa fase Foletto e il preparatore Vito Bonavoglia hanno stabilito un calendario fitto che prevede due sedute giornaliere da alternare tra campo e palestra, per poi arrivare ai primi test match. Ne sono in programma quattro con formazioni di serie A e A2. Il primo è fissato per sabato 19 settembre con il Manfredonia.








C’è grande fiducia e attesa non solo tra i dirigenti che non hanno lesinato sforzi pur di allestire un team di primo piano, ma anche tra i tifosi che sperano di poter tornare a far sentire il loro calore auspicando una riapertura degli spalti in tempi celeri e lasciarsi alla spalle la brutta pagina legata al Covid.

– Redazione Sportiva –

 

 

 

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*