Furto nella tarda serata di ieri al Museo del Santuario Maria Santissima del Carmine di Salerno.

I malintenzionati sono entrati in azione durante un momento di preghiera ed hanno colpito con una pietra la teca e portando via un ostensorio d’argento del ‘700 ed un calice. Sono poi riusciti a fuggire via con il bottino ed a dileguarsi nelle vie circostanti del rione Carmine a bordo di un motorino.

Sul posto sono giunti gli agenti della Polizia di Stato con l’intervento del reparto della Scientifica per rilevare le impronte lasciate sulla teca in modo da poter risalire all’identità degli autori del furto.

“Siamo enormemente addolorati – ha affermato il priore dell’Arciconfraternita, Paolo Califano perchè si offre ai fedeli la possibilità, in qualsiasi ora della giornata, di un momento di raccoglimento e di preghiera individuale, così come avvenuto ieri sera. Ma, a quanto pare, continua il male proprio laddove si cerca di seminare il bene!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.