La Squadra Mobile della 5^ Sezione Narcotici Antidroga, ieri, ha arrestato A.V., colpevole di una lunga serie di furti in abitazione a Salerno e in Costiera Amalfitana. In esecuzione del dispositivo di restrizione, A.V., al termine delle formalità di rito, è stato condotto nella Casa Circondariale di Salerno, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Un altro arresto è stato eseguito ieri dal personale della Sezione Reati contro il Patrimonio e la Pubblica Amministrazione della Squadra Mobile nei confronti di S.P., responsabile di evasione dagli arresti domiciliari poiché sorpreso a circolare liberamente nelle strade del centro cittadino. L’uomo era stato arrestato e sottoposto ai domiciliari il 2 ottobre dopo le indagini sul furto in un deposito automatizzato per bagagli a Salerno, scassinato e derubato per ben cinque volte tra maggio e settembre di quest’anno.

Le indagini e l’analisi dei numerosi filmati registrati dalle telecamere di sicurezza all’interno del deposito hanno permesso di ricostruire la dinamica dei fatti e di risalire all’identificazione dell’autore del reato. Il pregiudicato è stato ripreso mentre scassinava un totem pieno di contanti, appropriandosene e dandosi alla fuga.

Dopo le formalità di rito S.P. è stato portato nel Carcere di Salerno, come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria.

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano