Non è solo la stagione turistica ma tutto il sistema imprenditoriale cilentano a rischio a causa dei problemi legati alla viabilità, alle frane e alle strade ormai chiuse da mesi. A dare l’allarme è la Coldiretti Salerno. “Continuiamo a registrare lamentele e disagi in tutti i territori a sud della provincia – si legge in una nota – la chiusura della Cilentana, ormai certa, per tutto il periodo estivo, è davvero il colpo di grazia per l’economia locale, e non solo turistica. Ma problemi si registrano ovunque, tra i comuni di Ascea, Casal velino, Acciaroli ma anche nell’area degli Alburni dove persistono problemi di viabilità. Nonostante siano stati stanziati, mesi or sono, cospicui fondi regionali, reclamizzati per giorni sui giornali, nulla è ancora cambiato”.

“Coldiretti – sottolinea il presidente provinciale di Coldiretti, Vittorio Sangiorgio – si augura che, dopo il voto del 25 maggio, il primo atto dei sindaci cilentani sia quello di fare rete e di lavorare insieme per risolvere, definitivamente, il problema della viabilità, sollecitando gli Enti preposti ad interventi celeri. Le imprese non possono più pagare le tasse senza ricevere servizi. La “grande industria” del Cilento, ovvero l’agricoltura, non può correre il rischio di presentarsi in queste condizioni ad Expo 2015, che è il vero grande obiettivo della nostra economia a breve termine”.

– redazione –


 

Commenti chiusi