Le telecamere della Rai questa mattina hanno fatto tappa ad Auletta. Sotto i riflettori il grave smottamento che da giorni sta interessando la SS19: il tratto, completamente interdetto al traffico, all’altezza del chilometro 46 continua a franare. Il manto stradale sta sprofondando a valle a vista d’occhio, ingoiato dal terreno intriso d’acqua e la preoccupazione per le abitazioni sovrastanti la zona cresce di ora in ora. Il comune ha chiesto lo stato di calamità e ha predisposto un tragitto alternativo che, seppur temporaneamente, possa agevolare la popolazione negli spostamenti. La strada, tuttavia, non è facilmente percorribile: si tratta di un percorso sterrato, una via di campagna che, con le intense precipitazioni di questi giorni, risulta molto poco agevole. Si attendono da settimane provvedimenti da parte del Genio Civile; la Regione, tuttavia, sembra restare sorda alle richieste di amministrazione e cittadini. Intanto, mentre il Comune valuta l’ipotesi di un provvedimento per l’evacuazione per le famiglie che abitano a monte della frana, non si esclude di scendere in strada.

“Una manifestazione popolare – ha dichiarato l’Assessore Caggiano – si renderà necessaria se continueremo a non essere ascoltati”. A radunarsi sul posto, questa mattina, anche alcuni abitanti di Auletta: “Diventa impossibile anche coltivare i nostri terreni o badare agli animali. La situazione è insostenibile”.

– Annachiara Di Flora –

  • Articolo correlato

08/02/2014 – Auletta: La frana si avvicina pericolosamente alle abitazioni. Chiesto lo stato di calamità naturale


 

Commenti chiusi