Sono iniziati questa mattina i lavori di somma urgenza per il ripristino delle condizioni di sicurezza e normalità sul costone roccioso che sovrasta la Strada Provinciale 12 ad Ottati in seguito all’evento franoso dello scorso 10 dicembre.

A darne notizia è il sindaco Elio Guadagno, il quale aggiunge:”Confidiamo di far rientrare i cittadini negli immobili evacuati e di riaprire il transito pedonale e veicolare nel tratto urbano della SP12, seppur a senso unico alternato, il prima possibile“.

Ricordiamo che, a causa della frana, massi e detriti hanno sventrato la costa per finire lungo la Provinciale creando non pochi disagi agli abitanti. I collegamenti da lungo tempo sono quasi del tutto bloccati, con l’aggravante che è impossibile raggiungere rapidamente il centro abitato anche ai mezzi di soccorso come le ambulanze. Sono inoltre 36 i residenti rimasti senza casa perchè fatti evacuare a scopo precauzionale subito dopo il crollo del materiale roccioso dal costone.

Il Comune di Ottati, già dotato di un progetto cantierabile per intervenire sulla parete rocciosa, subito dopo il drammatico evento ha stilato un quadro di spesa che ammonta a 400mila euro per i lavori che prevedono il disgaggio del materiale di media dimensione, la ricostruzione delle barriere e il disgaggio a monte delle rocce di grosse dimensioni.

– Chiara Di Miele –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*