Da opera strategica di collegamento tra Vallo della Lucania e il Cilento, simbolo della mancata infrastrutturazione delle aree interne, la strada Fondovalle Calore è oggi soltanto una delle tantissime opere incompiute della Regione Campania“.

A dichiararlo è il Presidente della Terza Commissione speciale regionale Aree Interne Michele Cammarano, che sulla questione, per domani alle ore 11, ha convocato in audizione amministratori locali e dirigenti regionali.

Parliamo di un’arteria che copre circa 20 km e che dovrebbe collegare ben 13 comuni, da quelli del versante occidentale della Comunità Montana degli Alburni ai territori dell’adiacente Comunità Montana del Calore Salernitano – sottolinea Cammarano -. Un’opera pensata nel rispetto degli obiettivi di programmazione provinciale, tesa a collegare il sistema urbano di Vallo della Lucania e il Cilento Interno. Progettata nel 1984, dopo 25 anni di false partenze i lavori sono di nuovo al palo, frenati da contenziosi, ricorsi e sentenze“.

È necessario fare un punto – afferma infine Cammarano – con i sindaci dei comuni interessati dall’attraversamento dell’arteria e con funzionari e dirigenti degli uffici regionali preposti, sullo stato di avanzamento di un’opera che, con delibera del 2016, la stessa Regione Campania ha definito di fondamentale importanza per la provincia di Salerno e per l’intero territorio regionale“.

– Paola Federico –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*