Via libera dalla Giunta regionale della Basilicata alle risorse aggiuntive che serviranno ad assicurare alle famiglie che hanno avuto perdite economiche a causa dell’emergenza Covid un ristoro per il pagamento degli affitti relativi al trimestre marzo-maggio 2020.

La delibera di Giunta che prevedeva gli atti necessari per i contributi da destinare agli affitti delle famiglie che avevano avuto una perdita di reddito a causa della pandemia era stata già approvata e resa nota alle Amministrazioni comunali. L’esecutivo lucano ha dato il via libera alle risorse aggiuntive per l’erogazione concreta del contributo, in attesa che i Comuni mettano in campo le necessarie procedure.

Lo annuncia l’assessore regionale alle Infrastrutture, Donatella Merra, nel ricordare che a disposizione dei Comuni “c’è una somma pari ad 1 milione e 764mila euro”.

Potranno ottenere il contributo i cittadini in possesso di Isee non superiore ai 35mila euro, che presentino un’autocertificazione nella quale dichiarino di aver sopportato, in ragione dell’emergenza Covid-19, una perdita del proprio reddito Irpef superiore al 20% nel trimestre marzo-maggio 2020 rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente.

La Giunta – spiega l’assessore Merra – ha disposto che i Comuni, attraverso appositi avvisi, individuino i soggetti ai quali concedere il contributo per il pagamento dei canoni di locazione relativi alle mensilità di marzo, aprile e maggio 2020, che non potrà essere superiore a complessivi 1.050 euro. Si tratta di una importante liquidità a disposizione dei Comuni lucani e dei cittadini. Per aderire c’è tempo fino al 9 dicembre: gli enti locali che non hanno ancora inoltrato istanza lo facciano in fretta”.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*