Campania, Sicilia e Calabria rischiano di perdere i fondi della programmazione 2007-2013. E’ quanto emerge a Bruxelles durante la presentazione dell’adozione dell’accordo di partenariato con l’Italia.

Ci sono preoccupazioni perchè c’è il rischio – osserva Nicola De Michelis, della Direzione generale per le Politiche regionali – che a fine 2015, quando si chiude il periodo di programmazione, queste tre Regioni non siano in grado di dimostrare di aver speso tutti i fondi a loro disposizione, perdendoli“.

Il problema concreto sarebbe quello che le tre regioni meridionali non hanno dimostrato ancora, attraverso un programma di spesa, di aver impiegato l’intera cifra destinata allo sviluppo di progetti e iniziative da parte dell’Europa.

Dal canto suo la Regione Campania replica con una nota dell’ufficio stampa dell’ente:”La Regione ha notificato il programma nei termini previsti, entro il 22 luglio 2014. Il programma è al Dipartimento per le Politiche di Sviluppo per questioni legate alla quota di cofinanziamento nazionale da destinare alla programmazione 2014-2020. Per quanto riguarda, inoltre, la spesa relativa alla programmazione in corso, 2007-2013, la Regione Campania sta confermando il trend positivo di spesa e certificazione. Grazie anche alle misure di accelerazione della spesa sono stati raggiunti tutti i target nazionali e comunitari“.

– redazione – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*