Circa 880mila euro stanno per arrivare nelle casse dei 5 comuni valdianesi che sono stati indicati come “zona rossa” durante la prima ondata di Coronavirus. Una vera e propria boccata di ossigeno per i comuni di Sala Consilina, Comune beneficiario di 439.320 euro, Polla a cui andranno 185.675 euro, Caggiano a cui sono destinati 92.785 euro, Atena Lucana e Auletta a cui vanno rispettivamente 83.965 euro e 78.960 euro.

Il Gruppo consiliare Salesi accoglie con soddisfazione tale stanziamento e ringrazia tutti i parlamentari campani che a maggio, dopo la manovra  di una “manina oscura” che in una notte cancellò i comuni valdianesi da quelli che erano stati già inseriti nel Decreto Rilancio, di fatto escludendoli dalla ripartizione dei suddetti fondi, si sono impegnati e battuti affinchè fosse ristabilita l’eguaglianza e la pari dignità tra zone rosse del Nord e zone rosse del Sud.

Ad oggi – dicono – la cosa importante è che il Comune di Sala Consilina potrà spendere 439.320 euro per tutti gli interventi di sostegno economico sociale volto al contrasto al Covid. A tal fine invitiamo l’Amministrazione comunale di Sala Consilina ad istituire un tavolo di confronto su cui portare concrete proposte che vadano nella direzione del sostegno a tutti i cittadini salesi che con la prima ondata o in occasione di questa seconda ondata dovranno fare i conti con le difficoltà economiche e sociali derivanti dalla pandemia. Il nostro impegno sarà totale sia nelle proposte sia nel controllo dell’utilizzo dei suddetti fondi“.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*