Oggi il Ministro dell’economia e delle finanze Gualtieri ha autorizzato il Ministero dell’interno a procedere al pagamento dei ristori per i Comuni che più hanno sofferto l’emergenza Covid-19. I fondi sono suddivisi in due allegati, classificati in base all’inserimento in zone rosse o in base ai casi di contagio e decessi fino al 30 giugno“. Così l’onorevole del Movimento 5 Stelle Generoso Maraia.

Come si legge in una nota stampa, ai Comuni campani arrivano complessivamente 1.790.622 euro. Per quanto riguarda i comuni della provincia di Salerno, vengono assegnati 439.320 euro al Comune di Sala Consilina, 92.785 euro al Comune di Caggiano, 185.675 euro al Comune di Polla, 83.965 euro al Comune di Atena Lucana e 78.960 euro al Comune di Auletta.

Ora spetta ai Comuni stabilire i criteri di riparto delle risorse. Mi auguro che questo venga fatto in modo da aiutare le attività che più di altre hanno sofferto la crisi – afferma Maraia -. Mi sono impegnato pubblicamente per garantire un ristoro anche alle popolazioni che rientravano in zone rosse dichiarate con provvedimenti regionali. Per questo, in fase di conversione del Decreto Rilancio, ho presentato un emendamento chiedendone con forza l’approvazione. Questo era a mio avviso dovuto, visto quanto accaduto con la rettifica del testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale che aveva determinato l’esclusione dal beneficio tutti i comuni al di fuori delle province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi e Piacenza.

La scorsa settimana, inoltre, ho sollecitato il MEF a sbloccare i fondi – sottolinea l’on. Maraia -, in modo da permettere al Ministero dell’Interno di far partire i bonifici a favore dei comuni. A partire da oggi i fondi arrivano nelle casse dei Comuni interessati. E’ stata una lunga battaglia, ma il risultato è stato portato a casa. Con l’arrivo di questi fondi, lo Stato dimostra ancora una volta la sua vicinanza alle comunità che hanno sofferto di più durante l’emergenza ripartendo le risorse in maniera equa“.

– Paola Federico –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*