Da Salerno a Potenza e in tanti paesi si è interrotto il silenzio surreale di questi giorni e si è sentito ad alta voce l’Inno di Mameli.

Centinaia i cittadini che nella serata di ieri si sono affacciati dal balcone ed hanno riprodotto, chi dallo stereo e casse e chi dagli smartphone, l’Inno italiano, e cantato insieme. E’ una delle tante iniziative partite dai social non solo per sconfiggere la noia, ma anche per combattere, con il sorriso e con la forza che in queste emergenze serve, il Covid-19.

In tanti centri del Potentino e del Salernitano famiglie intere hanno esposto il tricolore e striscioni con le scritte “Andrà tutto bene” e “Ce la faremo” oltre a “L’Italia non molla”. Non solo Potenza e Salerno ma anche a Tito, Vietri di Potenza, Picerno, Caggiano e tanti altri comuni.

Flash mob musicali che in molti casi sono stati trasmessi in diretta su Facebook ed hanno strappato un sorriso a tante persone che sul territorio nazionale stanno vivendo giorni tristi e di apprensione. Ma è anche un gesto di vicinanza alle persone colpite da un lutto dovuto al virus e a chi è stato contagiato e combatte in terapia intensiva.

A Salerno, Caggiano, Picerno, Vietri di Potenza in tanti si sono affacciati ai balconi, in diverse iniziative alle ore 18 e ore 20. A Tito i volontari della Protezione Civile si sono dati appuntamento in piazza del Seggio e con divisa e mascherine hanno cantato l’inno di Mameli. A Potenza genitori e bambini dal balcone hanno cantato e suonato con la chitarra e su alcuni balconi con il violino. Un modo per restare uniti e continuare a combattere, rispettando tutte le misure, questo brutto virus. E si è rivelato un grande successo. Tricolore appeso su tantissimi balconi insieme a striscioni e messaggi di incoraggiamento.

– Claudio Buono –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*