Il Consorzio di Bonifica Vallo di Diano e Tanagro sta creando i presupposti per effettuare un intervento straordinario lungo il Fiume Calore Tanagro da attuare di concerto con Campania Ambiente e Servizi spa. Pochi giorni fa il presidente del Consorzio, Beniamino Curcio, si è recato proprio presso la sede della società in house della Regione Campania per ipotizzare un percorso con l’amministratore, l’avvocato Luca Antonio Esposito.

Lunedì 23 verrà approvato il progetto dal Consorzio di Bonifica che prevede un primo intervento di pulizia e controllo della vegetazione da Polla a Casalbuono di concerto con la Regione.

L’alveo del Fiume Calore Tanagro è infatti interessato dal proliferare di vegetazione le cui
dimensioni e densità manifestano in maniera palese la carenza di un presidio manutentivo che oramai
perdura da diversi anni e che rischia di inficiare sia l’officiosità idraulica del fiume che la garanzia di un buono stato conservativo degli argini.

Dopo un sopralluogo attuato anche da tecnici della Regione si rende necessario che Campania Ambiente e Servizi rediga opportune schede ricognitive dello stato di conservazione delle opere idrauliche e avvii le preliminari attività di decespugliamento e campionamento dei sedimenti del fiume da Montesano sulla Marcellana fino a Polla. La stessa società è tenuta a concordare con i Comuni le modalità di rimozione di eventuali rifiuti che dovesse rinvenire nell’alveo.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*