Anche la provincia di Salerno aderisce alla manifestazione nazionale “Viva la mamma! Sostenere la maternità per festeggiare davvero”, promossa dal Dipartimento pari opportunità, famiglia e diritti non negoziabili, guidato dall’onorevole Isabella Rauti, in tutta Italia.

I militanti di Fratelli d’Italia, i dirigenti e gli amministratori saranno presenti con un gazebo in varie piazze della provincia per illustrare tutte le proposte che Fratelli d’Italia sta avanzando per sostenere le donne che hanno figli, in un momento storico che le penalizza, “con il tasso di natalità ai minimi e la sinistra che è più affezionata alla maternità surrogata che alla famiglia“.

Nel corso dell’iniziativa sarà presentato materiale informativo su quello che è un vero e proprio decalogo che racchiude progetti di Fratelli d’Italia finalizzati a favorire l’occupazione femminile, a sostenere le imprese che assumono donne e offrono forme di lavoro flessibili, a tutelare la maternità per lavoratrici atipiche, autonome e titolari di partite Iva, a moltiplicare il numero degli asili nido sul territorio oltre che ad estenderne l’orario diurno e a prevederne l’apertura estiva. Queste e tante altre le proposte di Fratelli d’Italia che saranno illustrate nei gazebo allestiti a Salerno domani, domenica 9 maggio, dalle ore 17 alle 21, in via Lungomare Trieste, di fronte al palazzo ex Poste centrali e a Capaccio Paestum, sempre domani dalle 10 alle 19, in Piazza Santini, spazio antistante la Sala Erica.

– Chiara Di Miele –

Un commento

  1. Siete solo ridicoli…gli asili nido e le politiche x le donne lavoratrici sono state sempre messe in atto e progettate da governi ed amministrazioni di sinistra…Nuove forme di famiglia non escludono attenzioni a quelle “tradizionali”… Mussolini diceva che la donna doveva essere solo una FATTRICE, e accettò di farla lavorare solo per consentire agli uomini di combattere la guerra in cui ci trascinò lui, con gli effetti drammatici che ne sono derivati…l’ inferiorità della donna, diceva il duce, si intravedeva già dall’assenza della barba… pigliatevi scuorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*