olio di oliva cucchiaioUna nuova ricerca, pubblicata sulla versione online di JAMA Internal Medicine, mostra come un cucchiaio di sano condimento al giorno può migliorare le probabilità di sopravvivenza dopo una diagnosi di cancro alla prostata e ridurre il rischio di morte per qualsiasi causa. Nello specifico, i ricercatori dell’University of California a San Francisco (UCSF) hanno scoperto che il consumo regolare e su base giornaliera dell’equivalente di un cucchiaio di olio vegetale riduce in modo significativo il rischio di cancro alla prostata potenzialmente letale e la possibilità di morire per qualsiasi causa.

Lo studio ha visto il coinvolgimento di 4.577 pazienti affetti, al basale, da cancro della prostata non metastatico, seguiti per circa otto anni di follow-up.

Dopo aver acquisito informazioni sulle abitudini alimentari dei partecipanti per mezzo di questionari appositi, i ricercatori hanno sostituito i grassi animali e i carboidrati con i grassi derivanti dagli oli vegetali, tra cui l’olio d’oliva, l’olio di canola, l’olio di noci, l’olio di semi e l’olio di avocado.

I risultati hanno mostrato che gli uomini che avevano sostituito il 10% del loro consumo di carboidrati giornaliero totale con i grassi vegetali sani avevano un rischio più basso del 29% di sviluppare il cancro alla prostata mortale e un rischio ridotto del 26% di morte per qualsiasi causa. Oltre a ciò, si è scoperto che mangiare 1 grammo di noci al giorno ha ridotto del 18% il rischio di cancro alla prostata letale e dell’11% il rischio di morte.

Il consumo di oli sani e noci aumenta il numero di antiossidanti nel sangue, riduce l’insulina e l’infiammazione, che può fermare la progressione del cancro alla prostata. Gli effetti benefici dei grassi insaturi e gli effetti nocivi dei grassi trans-saturi sulla salute cardiovascolare sono ben noti. Ora la ricerca ha dimostrato ulteriori potenziali benefici del consumo di grassi insaturi negli uomini con carcinoma della prostata.

Sebbene i ricercatori ricordino che questo studio ha mostrato un collegamento tra il consumo di grassi vegetali salubri e una riduzione del rischio di cancro alla prostata e morte per le diverse cause, non è stato tuttavia dimostrato un nesso di causalità.
Bibliografia: www.lastampa.it


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*