Dieci tablet donati al reparto di Geriatria dell’ospedale “San Carlo” di Potenza per volere della madre, deceduta all’età di 100 anni. E’ il gesto fatto da Maria Antonietta e Decio Lordi di Muro Lucano, che hanno consegnato nella palazzina degli uffici amministrativi dell’Azienda ospedaliera regionale 10 tablet di ultima generazione al Direttore sanitario, Angela Pia Bellettieri, e al Direttore della Geriatria, Nicola Libutti.

La donna, nell’estate dello scorso anno, fu ricoverata all’età di 100 anni (che non aveva ancora compiuto) per calcoli alla cistifellea. Durante il periodo di ricovero ha anche compiuto i 100 anni, il 12 agosto, con tanto di festeggiamenti e torta organizzati nel reparto di Geriatria a sorpresa da parte dei medici. Poi è stata dimessa, lucida ed in buone condizioni. E’ morta per cause naturali qualche mese più tardi all’età inoltrata di 100 anni.

Questa iniziativa – hanno sottolineato Maria Antonietta e Decio Lordi – è stata portata avanti per volere di nostra madre che in questo ospedale è stata curata amorevolmente quasi alla soglia dei 100 anni. Qui, senza alcun intervento chirurgico, impossibile per l’avanzata età, è stato fatto in modo che nostra madre tornasse a casa con i dolori quasi scomparsi e non più sofferente. Questo è un suo desiderio, ma anche il nostro, per ringraziare i sanitari per lo straordinario lavoro che svolgono quotidianamente a favore dei bisognosi di cure”.

Una donazione voluta anche per facilitare le comunicazioni tra degenti e familiari, rese ormai da oltre un anno più complesse a causa delle restrizioni dettate dall’emergenza sanitaria da Covid-19. Un gesto di amore e gratitudine verso i sanitari per l’amore, professionalità e dedizione che mettono in campo quotidianamente per le persone bisognose.

 

3 Commenti

  1. Gente comune dal cuore nobile come lo sono stati i genitori….
    Basterebbe anche solo avere il pensiero di fare un gesto del genere….
    …..Chapeau….

  2. Maria Antonietta Lordi says:

    Narrazione fedele ai fatti, agli intendimenti, allo spirito più profondo del gesto che onora la mamma. Grazie, Claudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano