Gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale – Sezione Volanti hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Salerno nei confronti di D.M.G., 27enne salernitano pregiudicato, responsabile di rapina ed estorsione ai danni delle nonna.

La misura è stata emanata dopo due interventi per violenza domestica, effettuati dalle pattuglie delle Volanti, in cui gli agenti hanno accertato che il giovane estorceva abitualmente somme di denaro alla nonna, privandola dell’intera pensione, anche usando violenza in casa contro l’anziana, strattonandola e spingendola, e danneggiando gli arredi dell’abitazione, pretendendo le somme di denaro oltre ad impossessarsi di alcuni elettrodomestici.

La donna, ultraottantenne, già costretta ad allontanarsi da casa e farsi ospitare da un altro nipote, ha raccontato agli agenti la sofferenza ed il timore per la propria incolumità a causa delle continue violenze ed intimidazioni del nipote che, fuori da ogni controllo, le estorceva e sottraeva con violenza i risparmi.

Grazie ai due tempestivi interventi della Polizia di Stato nell’abitazione dell’anziana si è delineato il quadro probatorio che ha fatto scattare il provvedimento dell’Autorità Giudiziaria di custodia cautelare in carcere a carico del giovane.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*