In vista delle prossime Elezioni Regionali anche gli attivisti della Lega nel Vallo di Diano, Alburni e Cilento iniziano ad organizzarsi per trovarsi pronti alla sfida elettorale per il rinnovo del Consiglio regionale e per costruire un coordinamento del territorio che possa affrontare in modo unitario le emergenze vissute dai cittadini del comprensorio.

Il sindaco di Roscigno Pino Palmieri e il leghista della prima ora Attilio Pierro hanno organizzato nel weekend un incontro al quale erano presenti Domenico Tancredi, consigliere comunale di Controne, Fabio Messina, consigliere comunale di Bellosguardo, accompagnato dal coordinatore cittadino Michele Peduto, Antonio Luisi e Rossella Mastandrea, consiglieri comunali di Sacco, Fiorentino Valletta, consigliere comunale di Castel San Lorenzo, Mario Mottola, consigliere comunale di Corleto Monforte, Michele Palmieri, coordinatore giovani del Vallo di Diano e nuovi simpatizzanti della Lega pronti ad impegnarsi in prima persona per far crescere consensi nel partito.

Siamo fiduciosi che l’unione di intenti porterà risultati importanti per il nostro territorio, – dichiara Michele Palmieri a margine dell’incontro – partendo dall’elezione in Consiglio regionale di un nostro rappresentante. Nei prossimi mesi verranno aperte sedi operative a partire dal comune di Roscigno che potranno essere punti di riferimento per tutti coloro che vogliono condividere il progetto politico di Matteo Salvini“.

– Chiara Di Miele –

4 Commenti

  1. Ma lor signori che anelano abbeverarsi alla sogente del Dio Po,non dovrebbero indossare il grembiulino verde di ordinanza?

  2. Gradirei sapere da questi signori se hanno capito cosa è l’Autonomia differenziata che la Lega e alcune regioni del Nord (Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna) stanno portanto e come si coniuga con le esigenze del Meridione d’Italia e del nostro comprensorio. Grazie·

  3. Giusta osservazione Benedetto : anche i cani ,quando vengono maltrattati dai padroni ,si ribellano .Ma in questo caso,si tratta di servilismo bieco e totale assenza di cultura politica :penso che,per amministrarci,abbiamo scelto il peggio delle nostre comunita’.

  4. Ricordate la canzoncina che il vostro capo cantava ad una festa del suo partito? Faceva:”Arrivano i napoletani e puzzano come i cani”.Per cui,scodinzolate,scodinzolate signori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*