Non ce l’ha fatta la donna rimasta ustionata a Sala Consilina. Il compagno arrestato per omicidio L'uomo ha cosparso la vittima di benzina dandole fuoco





































 Violeta-Mihaela-Senchiu-ustionata-sala-consilina

Non ce l’ha fatta Violeta Mihaela Senchiu, 32enne di nazionalità rumena, vittima di un femminicidio avvenuto all’interno di un appartamento a Sala Consilina in località Sagnano.

La donna ha smesso di vivere mentre era ricoverata nel Centro Grandi Ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli dove ieri era stata trasferita in eliambulanza dopo il primo soccorso all’ospedale “Luigi Curto” di Polla.








Nella notte, i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, guidati dal Capitano Davide Acquaviva, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto G. C., 48enne di Sala Consilina, per omicidio pluri-aggravato, per futili motivi, crudeltà e premeditazione, della propria compagna convivente e per incendio doloso.

I militari, attraverso testimonianze dirette e la visione di diverse immagini dei sistemi di videosorveglianza di esercizi commerciali del Vallo di Diano, hanno ricostruito la dinamica del delitto della donna: l’uomo, nel pomeriggio di ieri, si è recato presso un distributore di carburanti, riempiendo due taniche di benzina e, successivamente, è tornato presso il suo appartamento di Sala Consilina. Ha aperto la porta dell’abitazione dove era presente la donna vicino al camino, e ha riversato il liquido infiammabile sul pavimento dandogli immediatamente fuoco, scatenando l’incendio di tutta l’abitazione.

I Carabinieri di Sala Consilina, dopo il sopralluogo e sequestro dell’abitazione e dopo aver ricostruito il grave quadro indiziario emerso con serrate ed articolate investigazioni, hanno proceduto all’immediato fermo dell’uomo che, dopo esser stato ricoverato nel reparto di Chirurgia del “Curto” a causa delle ferite riportate dopo l’esplosione, è stato trasferito all’ospedale “San Carlo” di Potenza dove viene piantonato dai militari.

La salma della 32enne resta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per l’esame autoptico.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato

3/11/2018 – Paura a Sala Consilina. Esplosione in un appartamento, ustionati un uomo e una donna





































4 Commenti

  1. Angelo Sala Consilina says:

    X Ruby. Credimi…. Senza nessuna vena polemica…. Anzi ti chiedo di raccoglierti con me in una precie per la povera Violeta e per quell anime innocenti dei figli.. Però ne stanno parlando tutti i tg nazionali…..

  2. Grazie per aver scritto questa notizia, se era un italiana bruciata da un rumeno avrebbe fatto gran clamore mediatico su tutti i telegiornali più noti. Purtroppo visto che non era una prostituita rumena ma una donna per bene e neanche italiana nessuno parla …

  3. Gianluigi brambilla says:

    Se non c’è riuscito il cristianesimo a proteggere le donne…manca solo una rivoluzione femminile in tutto il mondo…o ci rispettate o non facciamo più figli con tutto l’annesso…..

    • Angelo Sala Consilina says:

      Sarebbe il momento di una preghiera per quella povera ragazza di 32 anni.. MAMMA di 3 bambini….. Che la terra gli sia lieve..

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*