Foto di repertorio

Una granata fatta deflagrare durante un’esercitazione nella caserma militare di Persano ha causato il ferimento di due militari coinvolti nell’operazione di esercitazione.

Come si legge sul quotidiano La Città di Salerno, martedì mattina, probabilmente a causa di un errore avvenuto durante l’esercitazione militare, due militari sono rimasti colpiti dalle schegge di una bomba a mano esplosa a pochi metri di distanza da loro.

I due, un 40enne di Terzigno (Napoli) e un 41enne di Marigliano (Napoli), sono stati soccorsi e condotti all’ospedale “Maria Santissima Addolorata” di Eboli doloranti e insaguinati a causa dell’esplosione. Le schegge hanno colpito i due soldati in diverse parti del corpo e, per questo motivo, i due sono stati trattenuti in ospedale per una serie di controlli.

Pare che a causare lo scoppio dell’ordigno sia stato lo sgancio repentino della linguetta di sicurezza, ma potrebbe trattarsi anche di un difetto di fabbricazione.

Sull’episodio sono in corso delle indagini interne da parte dei vertici della caserma militare. 

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*