È caccia all’uomo a Tito e in tutto l’hinterland del Potentino per una rapina portata a termine la scorsa notte.

Una sala slot h24 è stata presa di mira da un rapinatore che è riuscito a farsi consegnare l’incasso in contanti, circa 1.500 euro, per poi fuggire via e far perdere le sue tracce. Tutto è successo intorno alle 4 del mattino.

All’interno della sala slot situata a Tito Scalo, che è aperta per tutto l’arco della giornata, c’era in quel momento il dipendente che stava svolgendo il turno di notte. Quando a un certo punto si è presentato un uomo con il volto travisato. Ha minacciato il giovane intimandogli di consegnare l’intero incasso, mentre,  stando alle prime indiscrezioni, avrebbe fatto capire di essere in possesso di un’arma, nascosta sotto ad una giacca. Arma che però non sarebbe stata mostrata al giovane, impaurito e sotto shock per l’accaduto. Così ha raccolto immediatamente l’incasso e lo ha consegnato all’uomo che si è dato immediatamente alla fuga.

Non è stato difficile per il responsabile fuggire via, dal momento che a pochi passi dal locale è ubicato lo svincolo di Tito che sbocca sul raccordo autostradale Sicignano-Potenza. Immediata è stata l’allerta lanciata al 112 con i Carabinieri della Compagnia di Potenza che hanno immediatamente avviato le indagini. Da diverse ore i militari dell’Arma stanno visionando sia le telecamere di sorveglianza del locale che tutte le altre presenti nella zona, per provare a risalire al rapinatore. Che, si presume, potrebbe aver agito con l’aiuto di qualcuno che lo attendeva all’esterno in auto o nei paraggi.

Le indagini dei Carabinieri si starebbero concentrando su alcune auto sospette riprese nella zona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.