L’emergenza sanitaria legata al Covid-19 ha portato il sindaco di Agropoli, Adamo Coppola, così come annunciato nei giorni scorsi, a prendere le prime decisioni restrittive. Con apposita ordinanza, il primo cittadino ha disposto la sospensione del mercato settimanale del giovedì. Il provvedimento, eventualmente prorogabile, sarà operativo da domani, giovedì 12 novembre, fino a fine novembre. Una decisione che è stata necessaria ai fini della tutela della sicurezza e della salute pubblica, anche in virtù del fatto che molti degli operatori che esercitano l’attività nell’area mercatale di via Sandro Pertini vengono dall’esterno, in molti casi da zone che registrano un alto numero di contagi.

L’area mercatale, come centro naturale di aggregazione, determina l’accesso sia di numerosi operatori commerciali provenienti da varie parti della regione sia l’afflusso di numerosi frequentatori in qualità di utenti provenienti non solo dal territorio comunale ma anche da territori limitrofi, soprattutto dall’Alto Cilento. Il sindaco, acquisita la relazione del Comando di Polizia Municipale dalla quale si rileva l’opportunità di sospendere l’attività del mercato del giovedì in modo da ridurre la mobilità degli utenti tra i vari paesi, alla luce della situazione epidemiologica che interessa Agropoli, la provincia e l’intero territorio regionale e avvalendosi di quanto stabilito nel DPCM del 3 novembre scorso, all’articolo 1 comma 4, ha deciso di chiudere in quanto non si è in grado di garantire per i frequentatori il rispetto della distanza sociale di almeno un metro.

Restrizioni vengono adottate anche relativamente all’accesso del pubblico agli uffici comunali, il quale è contingentato e riorganizzato, previo appuntamento, solo per casi di urgenza.

La situazione dei contagi nel nostro Comune – afferma il sindaco Adamo Coppolaè contenuta e sotto controllo. Ma vogliamo evitare che tale numero cresca in maniera esponenziale. Guardando gli altri Comuni della regione, alcuni hanno numeri alquanto preoccupanti, quindi al fine di limitare al minimo le occasioni di contagio ho ritenuto di porre un primo freno evitando lo svolgimento del mercato settimanale del giovedì, anche per evitare potenziali situazioni di assembramento da parte degli utenti fruitori. Nel contempo viene riorganizzato l’accesso agli uffici comunali. Continuiamo il monitoraggio delle aree sensibili e in generale del territorio, oltre che la situazione dei contagi interni, non escludendo ulteriori azioni se le situazioni lo dovessero richiedere. Raccomando a tutti infine di osservare le prescrizioni anti-Covid, solo insieme possiamo contenere la crescita dei contagi e così scongiurare ulteriori restrizioni“.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*