“L’ospedale di Polla è ormai al collasso totale. L’unica via possibile di uscita è il commissariamento”. A scendere in campo è il Presidente della Consulta dei sindaci dell’ASL Salerno Sergio Annunziata, preoccupato della grave crisi in cui versa, ormai da tempo, la sanità in generale nel Vallo di Diano e, in particolare, l’ospedale di Polla.

“All’ospedale di Polla deve cambiare il clima – continua il Presidente Annunziata – ed io, ufficialmente, ho chiesto al Direttore generale Squillante il commissariamento dell’ospedale. Non è possibile che si continuino a registrare denunce tra medici su fatti esclusivamente amministrativi. Non è possibile che per evidenti incapacità organizzative i degenti vengano trasferiti in altri ospedali della nostra regione, anche per interventi di routine. Ormai – continua Sergio Annunziata – l’ospedale di Polla è diventato un centro di smistamento per i nostri ammalati e non si può più continuare così. L’ospedale bisogna commissariarlo. Certo – conclude – c’è mancanza di personale, mancanza di mezzi, ma non è possibile che le gelosie tra i medici, le invidie ed altre beghe di bassa lega legate anche ad introiti economici debbano condizionare la vita dei nostri pazienti che hanno diritto ad una sanità efficiente e non devono pagare sulla loro pelle incompetenze, inefficienze ed inettitudini di chi non riesce ad offrire un minimo di organizzazione ad una struttura che, se non viene commissariata, sarà destinata a creare soltanto danni”.

– redazione –


 

Commenti chiusi