La Cgil Salerno ha organizzato per martedì 4 Febbraio, a Salerno, una mobilitazione per fronteggiare l’emergenza frane nel Vallo di Diano e nel Cilento e chiedere interventi immediati per aiutare i cittadini che da settimane sono costretti a convivere con i disagi causati dal dissesto idrogeologico del territorio.

Questa mattina, intanto, presso la sede della Comunità Montana Gelbison di Vallo della Lucania, si è tenuto un incontro pubblico tra gli amministratori dei comuni cilentani ed i cittadini per discutere dell’emergenza viabilità. I sindaci si sono dati appuntamento in Prefettura a Salerno, il 4 febbraio, per incontrarsi con il prefetto Maria Gerarda Pantalone.

“La gente del Cilento e del Vallo di Diano sta rinunciando ad una vita normale e questo è inaccettabile – ha dichiarato all’assemblea di questa mattina Maria Di Serio, segretaria generale della Cgil Salerno – Si penalizzano zone e persone che già pagano lo scotto di vivere in aree interne, troppo spesso malservite dai mezzi di trasporto ed ora addirittura isolate. Il nostro obiettivo – ha concluso – è quello di organizzare al meglio il corteo previsto a Salerno per il prossimo 4 febbraio. Il concentramento sarà alle 9.30 in Piazza Vittorio Veneto. Da lì sfileremo fino a Piazza Amendola, sede della Prefettura”.

– redazione –


 

Commenti chiusi