L’emergenza frane e viabilità in provincia di Salerno rischia di trasformarsi in scontro politico.

“Abbiamo chiesto al Prefetto perchè intervenga su tutte le Autorità locali e statali per l’emergenza strade in provincia di Salerno” ha sottolineato in una nota il segretario provinciale del Pd Nicola Landolfi. “Si tratta dell’unica competenza vera di quel dove inutile che è la Provincia, ma nessuno se ne occupa – ha aggiunto – La Costiera frana. La Mingardina è inagibile. Pisciotta è isolata, la provinciale chiusa. Chi si aspetta per intervenire? Dobbiamo accontentarci della politica degli annunci, di Cosenza che dà i numeri , o si può prendere qualche decisione immediata? Si faccia in fretta”. Landolfi, inoltre, ha annunciato che oggi pomeriggio, con il capogruppo alla provincia, visiterà  i comuni Alburnini isolati dai mancati interventi viari.

Non si è fatta attendere la risposta dell’assessore provinciale ai Lavori Pubblici, Attilio Pierro. “Perché, invece di fare le solite polemiche strumentali e passeggiatine demagogiche insieme con gli amici di partito, non impegna il viceministro alle Infrastrutture Vincenzo De Luca, autorevole esponente del Governo Letta, affinché quest’ultimo rivolga la sua attenzione ai nostri territori?” ha tuonato l’ass.Pierro.
“La Provincia di Salerno – spiega – nonostante la difficile situazione economica che sta vivendo a causa dei tagli del Governo e dei vari provvedimenti che stanno gettando nel caos il territorio, lavora alacremente per continuare a garantire i servizi ai cittadini e, in particolare, la viabilità provinciale. Non comprendo, poi, la scampagnata di Landolfi e soci negli Alburnicontinua Pierro – interessata da un dissesto idrogeologico che non rientra nelle nostre competenze. La Provincia, nonostante ciò, e pur risultando nello specifico ente danneggiato, per risolvere in tempi rapidi il problema si è fatta immediatamente interprete, presso la Regione Campania e l’assessore alla Protezione Civile, Edoardo Cosenza, della situazione di grave difficoltà in cui versa il territorio e del conseguente disagio per la popolazione locale.
“Inutile, infine, ricordare al segretario del Pd – conclude l’assessore Pierro – la miopia gestionale e gli ingenti sprechi di pubblico danaro compiuti dalle precedenti Amministrazioni guidate dal centrosinistra, senza contare la montagna dei debiti fuori bilancio che l’Amministrazione Cirielli prima e Iannone poi hanno dovuto riconoscere. Probabilmente, con una gestione più attenta ed oculata nel passato, con meno sperperi e gravi inefficienze nella manutenzione delle strade provinciali, oggi non ci troveremmo in questa situazione”.

– redazione –


 

Commenti chiusi