In piena emergenza Covid-19 l’Azienda Ospedaliero Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno sta attuando numerose azioni per il contenimento del contagio e la tutela della salute pubblica. Ad iniziare dall’attivazione dei posti letto e dal fondamentale reclutamento del personale. Il cronoprogramma stilato sta seguendo con puntualità tutti gli step prestabiliti.

I posti letto ad oggi disponibili sono 43, così suddivisi:

  • 15 terapia intensiva (inclusi posti per reti tempo dipendente: Ima, Ictus, Trauma)
  • 8 degenza ordinaria, dedicati
  • 6 sub intensiva, dedicati
  • 8 Area emergenziale
  • 6 Area Dialisi, dedicati (nuova attivazione)

In arrivo i moduli prefabbricati, che verranno allestiti nel perimetro ospedaliero del “Ruggi” con 24 posti letto.

Un’assistenza che registra parallelamente un deciso reclutamento. Dal primo marzo ad oggi l’Azienda ha reclutato con contratto a tempo determinato, complessivamente, 239 operatori sanitari (149 infermieri, 53 Oss, 37 medici. Ovvero anestesisti, pneumologi, infettivologi, farmacisti, radiologi).

Colgo l’occasione per ricordare che lo sforzo profuso dall’Azienda viaggia sinergicamente con l’impegno dell’Università degli Studi di Salerno. Un lavoro di squadra fondamentale e determinante per affrontare l’emergenza sanitaria in corso”, dichiara il Commissario straordinario dell’AOU “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona”, Vincenzo D’Amato.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento. Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamatori e razzisti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*