Le nostre aziende sanitarie pubbliche si stanno prodigando per arginare questa enorme emergenza ma purtroppo la straordinarietà e la portata di questi eventi porteranno presto alla saturazione delle possibilità di ogni singola struttura, specialmente quelle più piccole come il nostro ospedale di Polla”.

Lo afferma Cono Morello, amministratore della Diangas, che, a tal proposito, lancia un’iniziativa rivolta a tutti gli imprenditori del Vallo di Diano.

Prendendo esempio dell’immane e straordinario sforzo degli operatori sanitari – afferma -, mi sembra il minimo supportare il nostro ospedale con un nostro contributo che possa servire per l’acquisto di nuovi macchinari utili a sopperire alle necessità che inevitabilmente presto si presenteranno. Chiedo cortesemente a tutti gli imprenditori del Vallo di Diano di contattarmi affinché possiamo raggiungere una cifra utile a tal fine. Nessuno è immune da questo virus per cui potrebbe capitare a noi e ad ogni nostro caro di avere bisogno di supporto sanitario specializzato, cerchiamo di prevenire la criticità“.

Visto il crescere dei casi nel nostro piccolo territorio e il rischio di non ricevere abbastanza sostegno – sottolinea – unendo le nostre forze possiamo far in modo che l’ospedale abbia i presidi e i mezzi minimi per poterci almeno preparare e difendere da quanto sta accadendo”.

La raccolta fondi è già partita e un respiratore per la Terapia Intensiva del “Curto” dovrebbe arrivare nella giornata di domani.

Confido nel buon senso e nella solidarietà di tutti voi – dice infine Morello – perché solo se siamo uniti possiamo vincere questa enorme sfida!”

– Paola Federico –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*