E’ stata iscritta a maggioranza nel Consiglio regionale della Basilicata la mozione voluta dal consigliere regionale Piergiorgio Quarto sul tema dell’emergenza cinghiali.

La Basilicata, come tutte le altre regioni, sta vivendo il problema di una presenza invasiva dei cinghiali che finiscono col provocare danni ingenti alle attività agricole e alla circolazione stradale, dagli esiti, in alcuni casi, anche drammatici per la vita delle persone coinvolte. La presenza invasiva della specie va inoltre a discapito degli ecosistemi globali e della biodiversità, poiché è in grado di adattarsi a qualsiasi territorio e ambiente, superando nel numero le altre specie e causandone la progressiva sparizione.

L’allarme – spiega il consigliere Quarto – è stato dato con forte preoccupazione dalle associazioni di categoria maggiormente rappresentative sul territorio nazionale e il tema è stato affrontato dagli assessori alle Politiche agricole delle Regioni che hanno chiesto ai Ministri della Transizione ecologica e dell’Agricoltura di porre mano alla revisione della legge 157/1992, per adeguare l’elenco dei soggetti che possono concorrere al contenimento e controllo della fauna sulla scia dei più recenti interventi della Corte Costituzionale. Nel dispositivo della mozione infatti si sollecita il governo regionale a sostenere nelle sedi nazionali competenti la proposta normativa ‘Interventi per la prevenzione e il contenimento dei danni della specie cinghiale’ avanzata dalla Confederazione nazionale Coldiretti che intende semplificare la disciplina in materia, introducendo modifiche alla legge 157/1992“.

Si richiedono anche l’istituzione e la convocazione di un tavolo emergenziale che coinvolga a livello regionale le parti deputate ad occuparsi a vario titolo dell’emergenza cinghiali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.