Sono 10 le donne presenti nelle liste per le comunali a Teggiano e 2 di loro dovranno far parte della futura giunta. Una novità assoluta, considerando che mai una donna ha fatto parte del consiglio comunale teggianese. Attraverso questo articolo conosceremo meglio le “quote rosa” presenti nella lista numero 1 “RinnoviAMO DIANO”, con candidato a sindaco Rocco Cimino.

Sono tutte alle prima candidatura, ad eccezione di Lisa Babino. Le presentiamo,  attraverso delle loro brevi considerazioni, seguendo un ordine puramente alfabetico.

Lisa BabinoE partiamo proprio da lei, Lisa Babino: 43 anni, avvocato e residente nella frazione San Marco. Alle spalle la candidatura nel 2009. “Mi ripresento perché ritengo di poter contribuire al cambiamento ed al rinnovamento di Teggiano – spiega – È necessario passare da una cultura dell’assistenza ad una cultura dell’intraprendenza. Non può essere considerato un buon amministratore chi vive di false promesse a beneficio di pochi. Un buon amministratore – aggiunge – abbraccia tutti i cittadini e pone in essere azioni amministrative volte al progresso dell’intera comunità. Ed è questo ciò che voglio e vogliamo fare”.

Emma Gallo, invece, ha 26 anni, una laurea in Scienze delle pubbliche amministrazioni e risiede nella frazione Piedimonte. “Pur avendo studiato fuori – dichiara – l’amore per il mio paese mi ha fatto tornare, nonostante la consapevolezza di una realtà non certo positiva, soprattutto per noi giovani. La voglia e la speranza di far qualcosa mi hanno fatto capire che non basta pensare a ciò che si potrebbe fare ma occorre rimboccarsi le maniche ed agire. Ci credo – continua – Credo in noi ed in Teggiano come comunità. Il mio proposito è di trasmettere un pò di speranza e voglia di fare ed il modo giusto, secondo me, è sposare la fede del rinnovamento”.

Sonia Marino 49 anni, di professione assistente amministrativo, rappresenta il centro storico. “Teggiano è il mio mondo, uno dei borghi più belli del sud e come tale va rispettato e tutelato sottolinea –  Ed a questo voglio dedicare il mio impegno futuro. Sono sicura che, rimboccandoci le maniche, riusciremo a far sì che le peculiarità teggianesi possano tramutarsi in sviluppo economico ed in opportunità lavorative. Opero nella scuola, altra preziosissima risorsa per Teggiano. E’ fondamentale – aggiunge – collegare, culturalmente e logisticamente, la scuola con il paese. Faccio parte di questa squadra perché questo impegno, ancora prima di me, se lo è assunto il candidato a sindaco, Rocco Cimino”.

“Ho voglia di far qualcosa per Teggiano e non essere mera spettatrice di quanto accade”. Così si presenta, invece, Marianna Morello 26 anni, residente a Pantano e laureata in giurisprudenza. “Credo – continua – di poter rappresentare la fascia di giovani che ha studiato fuori dal Vallo e che ha deciso di rientrare nella propria culla, scegliendo, forse, la strada più difficile. Siamo tutti bravi a dire che i giovani non hanno spazio, ma se non siamo noi stessi ad osare, chi può farlo? Sento anche l’esigenza di combattere la mancanza di servizi essenziali nelle nostre frazioni. Insomma, la voglia di fare è tanta”.

Per finire con Rosvelia Ragone, 27 anni di Prato Perillo. E’ laureata in lingue e letterature straniere. “La mia è stata una scelta d’amore e di coraggio – sottolinea – D’amore perché amo questo paese e vorrei che diventasse il centro capofila di un territorio che ha tanto da offrire. Di coraggio perché è una sfida personale, per capire se anche le mie concittadine ed i miei concittadini credono in me. E’ un’avventura formante, un momento di crescita e spero di uscirne rafforzata come persona. Mi auguro – aggiunge – che i teggianesi ci diano fiducia e credano nel nostro progetto di cambiamento”.

– Cono D’Elia –


 – messaggio elettorale. Committente Rocco Cimino –


 

Commenti chiusi