In seguito alla notizia dell’impedimento alle candidature dei sindaci di comuni con più di 5mila abitanti,  contenuta nella norma inserita dalla Regione Campania nel collegato al Bilancio, già approvata in commissione dal centrodestra e che sarà in aula la prossima settimana, il primo cittadino di Salerno Vincenzo De Luca (che verrebbe di fatto ostacolato dalla norma) ha commentato così nel suo appuntamento settimanale sull’emittente Lira Tv.

Pare che in Regione si stiano molto preoccupando della mia modesta persona, al punto da preparare la cosiddetta legge anti De Luca per impedire una mia eventuale candidatura. Hanno talmente paura che qualcuno possa voltare pagina e che lo possa fare non sulla base dei sospiri e delle poesie, del finto rinnovamento, del giovanilismo a tempo perso; hanno talmente paura di qualcuno che possa parlare non di quello che sarebbe necessario fare, ma di quello che ha fatto; sono talmente terrorizzati, che stanno preparando una bella leggina” sostiene il sindaco di Salerno. 

Sono così carini, a loro va tutta la mia solidarietà: state sereni, amici miei, e pensate alla salute” scherza ironicamente De Luca.

Se vorrà candidarsi alle prossime elezioni regionali, Vincenzo De Luca dovrà quindi dimettersi dalla carica di sindaco 180 giorni prima della presentazione delle liste. La legge ribattezzata “anti De Luca” toglierebbe la possibilità di un’eventuale candidatura a svariate categorie, tra cui capi della polizia, prefetti, direttori delle Asl, ufficiali delle forze armate, commissari di governo e funzionari di pubblica sicurezza, magistrati che esercitano in Campania, consiglieri comunali, presidenti di Province e assessori. 

– redazione –


  •  Articolo correlato

25/07/2014 – Elezioni Regionali: spunta una norma “anti De Luca” che ne blocca la candidatura


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano