“La frammentazione del voto metterebbe seriamente a rischio la presenza di un esponente politico del territorio nel consiglio provinciale” a sollevare la questione è il Gruppo Positivo di Sala Consilina che in un comunicato stampa invita a prendere consapevolezza dei danni arrecati in passato, dalla mancanza di rappresentanza della comunità del Vallo di Diano. Strade, scuole, trasporti ed ambiente sono le materie di competenza della Provincia per la quale il 12 Ottobre i Consiglieri comunali sono chiamati ad esprimere il voto.

Il gruppo di minoranza composto da Erminia Pinto, Antonio Santarsiere, Luigi Cardano, Giuseppe Colucci e Michele Galiano  invita ad una scelta unanime e concorde su un candidato che potrebbe consentire al Vallo di Diano di avere voce nel Consiglio Provinciale. Considerato che il sistema elettorale riconosce un peso maggiore proporzionato al numero dei cittadini rappresentati e che Sala Consilina è la città col maggior numero di abitanti nel comprensorio valdianese, i gruppi di minoranza fanno appello al sindaco di Sala Consilina e all’intera maggioranza affinché venga individuato tra i candidati del Vallo un unico nome sul quale far confluire la totalità dei voti del Consiglio Comunale.

I gruppi di minoranza, infine, sottolineano la volontà di non mettere veto alcuno sulla possibile scelta rinunciando a ideologie partitiche nel prevalente interesse dell’unità territoriale e auspicano che il sindaco del Comune capofila se ne faccia promotore presso gli altri consigli comunali del Vallo di Diano.

– Paolo Giuseppe Gallo –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*