https://farm4.staticflickr.com/3910/15124107267_d3836039dd_z.jpgDomani, 12 Ottobre, dalle ore 8 alle ore 20, tutti i consiglieri comunali e i sindaci della provincia di Salerno saranno chiamati alle urne per eleggere il Presidente della Provincia tra Giuseppe Canfora, sindaco di Sarno ed espressione del Partito Democratico e Giovanni Romano, sindaco di Mercato San Severino e assessore regionale all’Ambiente, espressione del centrodestra.

La novità, quindi, è che a votare saranno solamente consiglieri comunali e sindaci e non più i cittadini.

I seggi saranno allestiti all’interno di Palazzo Sant’Agostino.

Canfora sarà sostenuto da 3 liste con i simboli di PD, SEL e UDC mentre Romano avrà il sostegno di 4 liste: Forza Italia, Nuovo Centro Destra, Fratelli d’Italia e la civica “Provincia Moderata e Riformista”.

Tra i candidati del Vallo di Diano figurano il sindaco di Padula Paolo Imparato per il Partito Democratico, Vanni Ritorto, coordinatore provinciale di “Laboratorio Democratico” un movimento vicino all’eurodeputato Gianni Pittella, il sindaco di Polla Rocco Giuliano per la lista “Provincia Moderata e Riformista”; il consigliere comunale di Atena Lucana Francesco Bellomo per Fratelli d’Italia; il consigliere comunale di Polla Fortunato D’Arista per Forza Italia-Salerno; Carmine Cocozza consigliere comunale di Auletta e Giuseppe Lupo consigliere comunale di Pertosa per la lista “Sinistra per la Provincia”.

Inoltre sono candidati anche il sindaco di Roscigno Pino Palmieri e il consigliere comunale di Buccino Mario Freda per la lista Forza Italia-Salerno.

Le operazioni di scrutinio cominceranno subito dopo la chiusura dei seggi. Prima si scrutineranno le schede relative al candidato presidente e poi quelle per l’elezione dei consiglieri provinciali.

– redazione –


 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano