È stata fissata per il giorno 18 dicembre alle ore 10.00 l’udienza di discussione dinanzi al TAR di Salerno del ricorso presentato dai legali dell’associazione “La Nostra Libertà” per l’annullamento delle elezioni della Provincia di Salerno.

Per l’Associazione, le elezioni dello scorso 12 ottobre hanno violato il principio democratico secondo cui la sovranità appartiene al popolo. “Sono evidenti – si legge nel ricorso – i profili di illegittimità costituzionale dell’elezione provinciale che ha escluso il suffragio popolare, violando il principio democratico costituzionalmente protetto e sancito per gli Enti Costituzionali e riferiti in Costituzione, in quanto la sovranità popolare impone il diritto al voto da parte dei cittadini, in particolare per Enti Costituzionali come la Provincia”.

” Se può cambiare il sistema elettorale – prosegue il ricorso – non può tuttavia escludersi il suffragio popolare con metodo elettivo di secondo grado attraverso il voto dei consiglieri e dei sindaci, perchè in tal caso bisognerebbe procedere con la riforma della Carta Costituzionale”.  L’associazione, presieduta dall’avvocato Antonio Cammarota, chiede dunque che, in attesa della riforma del titolo V della parte seconda della Costituzione e delle relative norme di attuazione, le elezioni vengano annullate.

– redazione –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*