E’ Mario Conte il nuovo sindaco della città di Eboli.

Al ballottaggio ha battuto, con una percentuale superiore al 58%, l’altro candidato alla carica di sindaco Antonio Cuomo. L’avvocato, a capo di tre liste civiche, ha ottenuto 8.739 preferenze contro le 6.285 del suo sfidante.

Momenti di gioia e festa quelli vissuti da Conte e tutti i suoi sostenitori che hanno festeggiato una volta appresa la notizia.

E’ stata la vittoria di una squadra forte e compatta. Una squadra che fin dall’inizio non ha mollato mai, ha attraversato tutte le aree della città e abbiamo fatto un lungo percorso – commenta il neo eletto sindaco – Dobbiamo essere un solo corpo e una sola anima per questa città. Dobbiamo stare tutti insieme e lavorare in modo compatto perché  dobbiamo riportare la città al ruolo di guida nella Piana del Sele e in provincia di Salerno

Delusione per il risultato elettorale, ma anche lucidità nell’analizzare il momento politico ed amministrativo sono i sentimenti di Antonio Cuomo dopo il turno di ballottaggio per l’elezione del primo cittadino. “Mi congratulo con Mario Conte per il risultato ottenuto e gli auguro di amministrare Eboli con serenità, tenendo a mente i reali bisogni dei nostri concittadini – scrive in una nota – Gli ebolitani hanno fatto la loro scelta e io tengo a ringraziare tutti, ma soprattutto le migliaia di elettori che hanno voluto esprimere il loro consenso sulla mia candidatura e su quella dei candidati al consiglio comunale. Una fiducia che non era scontata, anche a causa del ritardo nella formulazione di una candidatura che è stata frutto di profonde riflessioni. La fiducia degli ebolitani verso di noi è in buone mani, dall’opposizione sapremo essere attenti ad un’amministrazione comunale che cercheremo di spingere sempre più nel tutelare le fasce fragili della popolazione, le famiglie, i giovani, le donne, i temi del lavoro e della sicurezza”.

In questo percorso che ci ha portati al turno di ballottaggio, anche questo non scontato, sono stato affiancato da tanti collaboratori, amici, sostenitori, candidati al consiglio comunali – continua –  Ognuno di loro si è speso per la causa comune, per dare una possibilità di rilancio per Eboli. Le tante persone di talento, le donne ed i giovani che mi hanno accompagnato hanno dimostrato maturità, cultura e capacità di programmazione, sono certo che ognuno di loro avrà occasioni e spazi in futuro per rappresentare la nuova classe dirigente della nostra città. Proprio per questo presenterò le mie dimissioni da consigliere comunale, con l’intenzione di lasciare spazio a giovani, donne e persone di talento che matureranno importanti esperienze politiche ed amministrative in Consiglio comunale al servizio dei cittadini”.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano