Edoardo Stoppa aggredito da un cubano a Battipaglia. Le immagini in onda a “Striscia la Notizia” L'inviato stava realizzando un servizio sull’avvelenamento di gatti

























Nella puntata di “Striscia la Notizia” in onda questa sera su Canale 5 è stato trasmesso il servizio sull’aggressione subita a Battipaglia dall’inviato Edoardo Stoppa da parte di uno dei 2 uomini che sembrerebbe essere responsabile, insieme al suo complice, dell’avvelenamento di oltre 70 gatti nella cittadina della provincia di Salerno.

Il noto inviato “amico degli animali”, in seguito a diverse segnalazioni, è giunto a Battipaglia ieri mattina per realizzare un servizio sulla morte sospetta dei felini e, dopo diverse ricerche, l’inviato del Tg satirico di Canale 5 ha rintracciato un uomo di origini cubane ritenuto colpevole di aver ucciso i felini.

Per un periodo di tempo una zona di Battipaglia è stata cosparsa di esche avvelenate che hanno portato alla morte molti gatti e, grazie a una telecamera presente lungo la strada, sono stati incastrati due uomini di origine cubana – dichiara Stoppa nel servizio – Purtroppo i gatti continuano ancora a morire a causa dei bocconi avvelenati, nonostante i due uomini sono stati denunciati dalle autorità locali. Siamo riusciti a identificare l’uomo e siamo andati a cercarlo a casa“.







Il presunto killer di gatti non ha voluto rilasciare dichiarazioni e ha chiamato la Polizia affermando che Stoppa era armato di mitragliatrice.

Quando l’uomo è uscita dalla sua casa, si è lanciato verso di me con un fare minaccioso e con in mano un grosso coltello da cucina – conclude Stoppa – Fortunatamente sono intervenuti agenti della Polizia di Stato e della Municipale che hanno arrestato l’aggressore e stamani è stato processato per direttissima“.

Durante la colluttazione un agente della Polizia Municipale è rimasto ferito alla mano.

– Rosanna Raimondo –

 


  • Articolo correlato

14/1/2019 – Gatti avvelenati a Battipaglia.Cubano aggredisce Edoardo Stoppa, inviato di “Striscia”,e viene arrestato

































Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*