Con l’approvazione del Piano degli interventi di riqualificazione di edilizia residenziale pubblica presentato dalla Regione Basilicata nel partecipare al bando “Sicuro, verde e sociale: riqualificazione dell’edilizia residenziale pubblica”, il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ha liquidato la prima tranche di circa 5,2 milioni di euro in favore dei Comuni lucani e dell’Ater (Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale). Le risorse consentiranno la realizzazione di 23 interventi, preventivamente valutati dalla Regione e ammessi a finanziamento per un totale 26 milioni di euro.

Finalmente – ha commentato l’assessore regionale ad Infrastrutture e Mobilità, Donatella Merrail Ministero ha trasferito alla Regione i primi 5,2 milioni di euro che consentiranno ai beneficiari di avviare i progetti precedentemente candidati. I successivi trasferimenti saranno erogati sulla base dello stato di avanzamento dei lavori. L’obiettivo del programma è quello di riqualificare il patrimonio di edilizia residenziale pubblica di proprietà dei Comuni e dell’Ater con interventi che miglioreranno la qualità dell’abitare, attraverso politiche di messa in sicurezza sismica e miglioramento energetico del patrimonio edilizio”.

Come spiegato dall’assessore, sono inoltre previsti interventi complementari di riqualificazione degli spazi pubblici, particolarmente dedicati alla valorizzazione delle aree verdi.

Una casa più sicura, sismicamente resiliente ed ecologicamente all’avanguardia grazie a soluzioni tecnologiche moderne – conclude Merra – migliorerà la condizione sociale dei tessuti residenziali a tutto vantaggio dei cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.