Un equivoco al centro di quanto accaduto ad Eboli, nella zona di Santa Cecilia, e che vede coinvolto un anziano di 77 anni.

Come si legge sul Corriere del Mezzogiorno, l’uomo si è accorto che, in lontananza, alcune persone stavano girando nei pressi della sua proprietà. Convinto che si trattasse di malintenzionati, il 77enne ha preso il fucile e ha sparato due colpi in aria, con l’intenzione di mettere in fuga i presunti ladri. In realtà gli uomini avvistati dall’anziano non erano dei ladri ma dei carabinieri in giro di perlustrazione per controllare delle segnalazioni su furti in aziende agricole della zona.

L’anziano signore, che è stato subito denunciato, aveva inoltre il porto d’armi scaduto da ben 22 anni. L’uomo ha cercato di giustificare il gesto spiegando di aver temuto di essere derubato.

I carabinieri sono rimasti illesi, ma i pallini sparati dal fucile hanno colpito la loro auto.

– redazione – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*