La EcoAmbiente Salerno fa sapere che mercoledì 22 ottobre, alle ore 10.00, ci sarà l’avvio delle attività di svuotamento del sito provvisorio di stoccaggio di Coda di Volpe a Eboli, dando così inizio alla risoluzione dell’annosa vicenda delle ecoballe che vi sono depositate.

Siamo molto soddisfatti – ha dichiarato il Presidente di EcoAmbiente Mario Capo mercoledì prenderanno il via le attività di svuotamento. Un avvenimento importante, che giunge dopo anni di impegno costante sulla vicenda, in coordinamento con la Direzione Generale per l’Ambiente ed Ecosistema della Regione Campania ed il Coordinamento Flussi, nonché l’Assessorato Regionale all’Ambiente e l’Unità Tecnico-Amministrativa del Dipartimento di Protezione Civile. Con coscienza e responsabilità facciamo la nostra parte, pensando ai fatti più che ai proclami, tenendo lontane le polemiche per concentrarci sulle problematiche da risolvere. La gente ha bisogno di impegno vero e concreto“.

Il sito di Coda di Volpe contiene ecoballe di frazione secca stimate per oltre 10.700 tonnellate, stoccate a partire dal 2008. EcoAmbiente Salerno nei giorni scorsi ha ottenuto il dispositivo autorizzativo  con il programma di evacuazione per svuotare totalmente il sito.

Per questo – ha spiegato Capo – considerata la rilevanza del momento, che segna una tappa molto attesa dalla popolazione locale in quanto metterà la parola fine ad un problema sembrato per anni di difficile soluzione, sarò presente sul posto per l’avvio delle attività di evacuazione. Al riguardo, vorremmo cogliere l’occasione per una riflessione insieme agli organi di stampa. Per questo la Vs. presenza sarà particolarmente gradita“.

– redazione – 


 

Un commento

  1. Alla redazione: ci fate sapere queste ecoballe dove andranno o che fine faranno?
    grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*