Una maxi operazione di controllo e sicurezza del territorio è scattata all’alba di ieri e  ha interessato un’area di 9 km di litoranea sita nel comune di Eboli, dove i Carabinieri diretti dal capitano Alessandro Cisternino hanno elevato multe e denunce per clienti, prostitute e sequestrato autovetture.

Grazie all’attività investigativa di un ingente numero di militari e mezzi provenienti anche dalle Stazioni di Santa Cecilia, Borgo Carilia, Altavilla Silentina e dal Nucleo Operativo, è stato possibile effettuare un controllo a tappeto su tutta l’area interessata dal turismo sessuale.

I controlli si sono concentrati sul giro di prostituzione: 12 prostitute straniere sono state segnalate e allontanate, altre invece, sono state denunciate per inosservanza al foglio di via. Non sono stati risparmiati nemmeno i clienti, i Carabinieri infatti hanno elevato dieci contravvenzioni di 500 euro ciascuna.

Durante il blitz dei militari, due giovani di nazionalità marocchina sono stati arrestati per detenzione e spaccio di hashish .

Ai numerosi posti di blocco, i Carabinieri hanno sequestrato 3 autovetture e 2 motocicli oltre all’allontanamento di numerosi parcheggiatori abusivi.

– Mariateresa Conte – 


 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano