Finisce a coltellate una lite tra vicini a causa della musica ad alto volume. E’ successo nel centro storico di Eboli, nei pressi della chiesa di San Biagio.

Come si legge su “La Città di Salerno“, sembrerebbe che la ribellione dei residenti della zona sia scaturita dal fatto che un pregiudicato del posto, a tutte le ore del giorno e della notte, abbia l’abitudine di ascoltare musica ad alto volume.

I vicini lo hanno invitato più volte ad abbassare il volume ma lui non ha sentito ragioni e così un insegnante che vive in zona è rimasto vittima di un alterco molto violento.

All’ennesimo rimprovero per la musica troppo alta, il pregiudicato avrebbe afferrato un coltello in casa e, dopo essere sceso in strada, avrebbe colpito l’insegnante a tre dita della mano. La vittima si è recata in Pronto Soccorso all’ospedale cittadino per ricevere le cure del caso.

Sulla vicenda sono in corso le indagini dei Carabinieri della locale Compagnia agli ordini del Capitano Emanuele Tanzilli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.