E’ stato condannato dalla Corte di Cassazione ad 8 anni di reclusione per omicidio stradale A.C., 36enne di Polla coinvolto in un tragico incidente stradale avvenuto nel giugno del 2016 a Marsico Nuovo.

A causa del fatale scontro persero la vita Franco Apa, 38enne di Tramutola, e sua madre, la 67enne Filomena Cavallo. Dopo lo schianto la Renault su cui viaggiavano Apa e la madre precipitò giù dal cavalcavia. La donna morì dopo qualche giorno all’ospedale “San Carlo” di Potenza dove era stata ricoverata in gravissime condizioni subito dopo l’incidente.

A.C. fu arrestato nell’ospedale di Villa d’Agri con l’accusa di omicidio stradale per aver provocato l’incidente guidando in stato di ebbrezza.

In primo grado il 36enne era stato condannato dal Tribunale di Potenza a 10 anni dopo il patteggiamento. La richiesta della pubblica accusa era stata di 18 anni. Anche in Appello, nell’aprile dello scorso anno, fu richiesto un patteggiamento e così i giudici di secondo grado di Potenza ridussero la pena a 8 anni. La Settima Sezione Penale della Cassazione ha adesso respinto il ricorso della difesa confermando la sentenza della Corte di Appello di Potenza.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

5/4/2019 – Tragico incidente in Val d’Agri. Ridotta a 8 anni la pena per un ragazzo di Polla coinvolto nello scontro

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*