Dramma familiare a Battipaglia dove un uomo è stato aggredito dai suoi figli adottivi ieri mattina nel Rione Turco. Come si legge su “La Città di Salerno”, i due 18enni hanno sfasciato la porta di casa, distrutto tutto, picchiato il padre e tirato i capelli alla madre. Poi si sono dati alla fuga ma i Carabinieri della Compagnia di Battipaglia, diretti dal Maggiore Sisto, li hanno fermati.

I due ragazzi sono di origini bulgare ma anni fa sono stati adottati dalla coppia battipagliese. Dopo quanto accaduto ieri sono stati condotti nel Carcere di Fuorni, mentre il povero padre è ricorso alle cure dei medici dell’ospedale “Santa Maria della Speranza”.

Tutto sarebbe nato da una lite tra i genitori e i due figli che volevano denaro e auto. Poi hanno trascorso la notte fuori casa e ieri mattina, al loro rientro, hanno sfondato la porta, strattonato la madre e aggredito il padre con calci e pugni. Fortunatamente la fuga degli aggressori è terminata grazie all’intervento dei militari del Nucleo Radiomobile. Secondo quanto raccontato dai genitori sarebbero continui i maltrattamenti da parte dei figli, che ora sono accusati di maltrattamenti in famiglia, lesioni e danneggiamento. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.