Nella notte ad Albanella si è consumata una tragedia. La giovane Desireè Quagliarella, 26 anni, è stata travolta e inghiottita dalle acque del torrente Malnome esondato a causa maltempo. Secondo la ricostruzione dei fatti, Desireè e il suo fidanzato stavano attraversando il ponte nella loro auto che è stata completamente travolta dalla piena. Mentre il ragazzo è riuscito a liberarsi dal veicolo, Desireè non ce l’ha fatta, è rimasta intrappolata e trascinata via.

La furia del nubifragio ha colpito tutto il territorio con danni non indifferenti, molti alberi sono stati abbattuti e sono franati alcuni costoni. Il livello del torrente è salito così rapidamente da superare in pochissimo tempo l’altezza dei ponti.

Morire a 26 anni è assurdo – afferma il Presidente della Provincia Michele Strianesee in questo modo ancora di più. Purtroppo la bomba d’acqua che si è abbattuta su Albanella ieri sera ha ingrossato il Malnome trasportando detriti e fango e causando l’esondazione del torrente. Non ci sono parole per descrivere questa tragedia, se non la vicinanza a una famiglia straziata dal dolore e a una comunità tutta che ha partecipato alla ricerca di Desireè, insieme ai volontari con i sanitari del 118, alla Protezione Civile di Albanella, ai Carabinieri e ai Vigili del Fuoco dell’unità fluviale di Salerno con l’ausilio di gommoni e natanti, e allo stesso sindaco di Albanella.

Purtroppo a nulla sono servite le ricerche. Il corpo della giovane, originaria di Stio Cilento, è stato ritrovato senza vita nella frazione di Piano del Carpine.

Esprimo il mio cordoglio ai familiari di Desireè – continua Strianese –, agli amici e tutta una comunità colpita da questo assurdo episodio, a nome mio e di tutta l’Amministrazione provinciale“.

– Paola Federico –


  • Articoli correlati

8/10/2020 – Le comunità di Albanella e Stio piangono Desireè, giovane vittima della furia del torrente Malnome

7/10/2020 – Dramma ad Albanella. Esonda il torrente Malnome, ragazza perde la vita

Un commento

  1. Il Presidente si sente un po’ in colpa?

Rispondi a Antonio Cancel

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano