Era morto da almeno 5 giorni per cause naturali A.A., il pensionato di Sapri ritrovato questa sera cadavere sul letto, semivestito all’interno di un mini appartamento situato in via Tiziano Vecellio, nella terza traversa della centralissima via Kennedy, quasi attaccato ad un condominio.

Dallo scorso 23 dicembre non si avevano più sue notizie. Un amico aveva provato ripetutamente ed invano a contattarlo. All’ennesima chiamata non risposta è stato fatto scattare l’allarme. Immediatamente sono intervenuti sul posto i Carabinieri della locale Stazione, guidati dal Luogotenente Pietro Marino, assieme ai Vigili del Fuoco del Distaccamento di Policastro Bussentino.

Agli occhi dei soccorritori, che hanno sfondato la finestra, si è presentata una scena raccapricciante, con le stanze pregne di un odore nauseabondo. A.A. era riverso sul letto. Intervenuta anche un’ambulanza del 118 New Geo i cui sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso. La salma è stata trasportata nella sala mortuaria dell’ospedale dell’Immacolata di Sapri. L’esame esterno, effettuato sul corpo dal medico legale Filizola incaricato dalla Procura della Repubblica di Lagonegro, ha confermato la morte per cause naturali.

Del decesso è stata informata la sorella della vittima, che vive anch’essa a Sapri. La salma verrà liberata nelle prossime ore per la celebrazione dei funerali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano