Ha portato con sé della droga in carcere nel tentativo di consegnarla al convivente detenuto.

È quanto accaduto nel carcere di Salerno: l’incauto tentativo è stato scoperto dalla Polizia Penitenziaria che ha fermato la donna, in avanzato stato di gravidanza, e ha sequestrato 100 grammi di hashish e cocaina. La droga era nascosta nelle parti intime.

Il detenuto, che era in attesa dell’incontro con la convivente, si è insospettito per il ritardo del colloquio ed ha cominciato a dare in escandescenza. L’uomo, giudicabile per reati relativi alla droga, ha cominciato ad inveire contro gli agenti proferendo esplicite minacce di morte nei loro confronti

Sull’accaduto è giunto anche l’encomio del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria: “Nonostante le tante criticità la Polizia si conferma baluardo contro l’illegalità  garantendo l’ordine e disciplina all’interno del penitenziario”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano