Una donna di Tramutola è morta nell’ospedale “San Carlo” di Potenza dopo aver subito un intervento considerato da molti di routine. Al momento non si sa cosa sia accaduto alla donna e se la sua morte sia legata a qualche errore o ad altro. I familiari hanno però sporto denuncia nei confronti dell’Azienda Ospedaliera “San Carlo”, chiedendo di fare chiarezza su quanto accaduto.

Tutto è successo qualche giorno fa, quando la donna è stata ricoverata per un intervento di “raschiamento”, necessario per ripulire l’utero. Viene effettuato in molti casi anche in day hospital e di solito, se non insorgono complicazioni, si viene dimessi il giorno stesso. Ma la 60enne di Tramutola a casa non ha fatto più ritorno, perchè è deceduta dopo l’intervento.

Sul corpo della donna sarebbe stata già effettuata l’autopsia e solo i risultati potranno chiarire la causa di quanto accaduto e dare la prima risposta alla famiglia, che comunque vuole vederci chiaro e ha dato mandato ad un legale. Per loro quanto accaduto è inaccettabile.

E’ pur vero che ogni intervento ha una storia a sé e che ogni paziente può reagire in maniera differente, ma in questo caso i familiari vogliono andare fino in fondo e fare chiarezza su quanto accaduto.

– Claudio Buono –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*