Una brutale aggressione a bastonate si è verificata a Corleto Perticara ai danni di una donna che ha riportato lesioni al cranio e all’avambraccio. Vittima di questo folle gesto è Teresa Massari, avvocato 54enne, sorella dell’ex sindaco di Corleto Perticara, Antonio Massari, che ha concluso il suo mandato qualche mese fa.

Il tutto è successo poco dopo le 20 di giovedì, quando la donna, di rientro dal suo studio professionale, stava tornando a casa. Ha notato una persona nascosta nell’ombra. Un uomo che, una volta avvicinatosi a lei, ha inveito colpendola a bastonate. Teresa Massari ha provato a difendersi alzando il braccio destro, colpito con violenza, e così l’avambraccio è rimasto fratturato. La donna è riuscita solo a capire che si trattava di un uomo che ha messo in atto tutta la sua violenza.

Poteva finire molto peggio se non fosse stato per un vicino di casa che ha notato la scena e si è messo ad urlare, mettendo in fuga l’aggressore. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Stazione di Corleto Perticara e della Compagnia di Venosa, che hanno immediatamente raccolto la denuncia della donna, la quale ha poi ricevuto immediatamente le cure del caso.

Massari non è riuscita a riconoscere l’aggressore, a differenza di alcuni testimoni che avrebbero riconosciuto l’uomo e raccontato il tutto agli investigatori, dando un contributo importante alla sua individuazione. Si tratterebbe di un uomo del posto. Sconosciute al momento le cause del gesto.

Sotto shock la comunità di Corleto Perticara per quanto accaduto. La stessa famiglia era già stata colpita nel febbraio 2018, quando nella notte tra il 14 e 15 venne data alle fiamme l’auto del fratello all’epoca sindaco, una Volkswagen Golf che era parcheggiata a pochi passi dal cancello di casa, in via Poggibonsi, in pieno centro abitato.

– Claudio Buono –

Un commento

  1. Gaetano Bresci says:

    Anno 2020 d.C.:barbarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.